Milan in ritiro. Mihajlovic ad un passo dall’addio. Oggi i funerali di Maldini

0
153

Milan crisiLa crisi delle milanesi sembra non conoscere fine, il Milan va in ritiro ed oggi ci sono i funerali di Cesare Maldini

Da ieri il Milan è in ritiro e ci starà fino a sabato, quando i rossoneri andranno a San Siro a sfidare la Juventus prima della classe. Una decisione drastica, forse l’ultima rimasta per tentare di non perdere le poche certezze fin qui acquisite e per non vedere andare via anche il sesto posto, unica alternativa europea alla conquista della Coppa Italia.

La partita contro l’Atalanta è stata emblematica. Dopo il primo gol di questo 2016 Luiz Adriano un illusorio vantaggio, un’estemporanea illusione di una squadra disegnata con un pragmatico 4-4-2, con De Sciglio schierato al posto di Honda per dare maggiore protezione al pacchetto difensivo.

Purtroppo questo Milan ha nelle palle inattive – che avrebbero dovuto essere la specialità di casa Mihajlovic – il suo tallone d’Achille, come conferma l’incredibile gol su rovesciata di Pinilla, l’ennesimo su calcio piazzato, che rivitalizza l’Atalanta. I bergamaschi sfruttano l’arrendevolezza della difesa rossonera e Gomez punisce ancora il Diavolo ferito. Nell’ultima mezz’ora, con l’ingresso di Balotelli qualcosa succede, ma quando si attraversa un periodo no, anche le cose possibili diventano impossibili e il facile ti viene difficile.

Adriano Galliani non riesce a spiegarsi il perché di questo momento in cui la squadra ha messo insieme la miseria di soli due punti nelle ultime quattro partite. Con l’ottava sconfitta del Milan e con la meritata vittoria dell’Atalanta, cala il sipario su una domenica cominciata tristemente nel ricordo del grande Cesare Maldini il cui il funerale verrà celebrato oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here