L’Inter ai cinesi: una trattativa nata sei mesi fa. Thohir il grande artefice

0
143

Inter ai cinesiSvolta epocale in casa nerazzurra con l’imminente ingresso di soci maggioritari. Nel week end Zanetti e tutta la dirigenza dell’Inter in Cina

Porte chiuse è il 3 giugno in casa Inter. Si parte per la Cina per portare a termine la trattativa che nel giro delle prossime ore potrebbe consegnare il club nerazzurri ai cinesi. Sarà un week end di fuoco e per certi aspetti storico. La dirigenza in blocco è partita per la Cina, entro lunedì il futuro dell’Inter sarà delineato. E’ partito anche il vice presidente Zanetti, uomo di fiducia di Massimo Moratti. L’ex capitano ed Ausilio sono i veri garanti per il popolo nerazzurro, che se da una parte sogna la svolta con gli occhi a mandorla, dall’altra parte non sa come porsi nei confronti di Erik Thohir, l’attuale presidente, pronto a farsi da parte per lasciare spazio ai cinesi.

L’ingresso di questi nuovi soci rappresenta per l’Inter uno spartiacque epocale. Nuove opportunità si profilano all’orizzonte. I nuovi soci sono ambiziosi e determinati. Tutto si è materializzato in maniera molto veloce, come lo è stata la ricerca del socio cinese per aprire all’Inter un mondo di nuove opportunità, per diventare un club più forte.

Il primo incontro con Thohir risale allo scorso dicembre, un esame esplorativo con il colosso dell’elettronica. Sei mesi dopo l’ingresso dei cinesi del Suning è già realtà. Thohir ha deciso di cedere il 70% per regalare all’Inter un futuro migliore. Evidentemente il magnate delle telecomunicazioni indonesiano ormai da tempo aveva capito che da solo non ce l’avrebbe fatta a riportare i nerazzurri ai vertici calcio europeo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here