Juventus: è quasi fatta per Cuadrado

0
292

juventus cuadrado

Oggi ci sarà un nuovo incontro tra l’agente di Cuadrado e i dirigenti del Chelsea. Il calciatore non ha cambiato idea: vuole lasciare Londra, dove non si trova bene nel club e nella Premier League, è tornare tra le file della Juventus

CALCIOMERCATO-Mentre la Juventus si sta preparando per il prossimo incontro del Campionato della serie A, che si terrà il 27 agosto 2016 alle 18.00 e nel quale incontrerà la Lazio, sta facendo anche passi da gigante per quanto riguarda Cuadrado.

Secondo quanto riportato dalle fonti ufficiali, oggi ci sarà un nuovo incontro tra l’agente del colombiano e i dirigenti del Chelsea. Il giocatore non ha cambiato idea: vuole lasciare Londra, dove non si trova bene nel club e nella Premier League, e tornare tra le file della Juve.

Inoltre, strano ma vero, Cuadrado non sarebbe più tra i preferiti di Antonio Conte. E pensare che, quando era ancora in bianconero, l’ex ct della Nazionale italiana stravedeva a dir poco per il colombiano e aveva fatto molte pressioni per averlo nella sua Juventus. Pare, come dicono tuttora i maligni, che l’allenatore lasciò la società proprio perché i dirigenti di allora non acquistarono l’esterno destro. Strana la vita, vero?

Juventus e il ritorno di Cuadrado, ecco le cifre!

Attualmente si sta trattando sul prestito, alquanto oneroso, di Cuadrado: non ci sarà l’obbligo di riscatto, ma c’è comunque l’impegno di riparlarne a fine stagione. I bianconeri avrebbero messo sul piatto una prima proposta di 3 milioni di euro, ma gli inglesi ne vorrebbero almeno 4.

Tuttavia, è possibile che per trovare un accordo che soddisfi entrambe le parti, si arrivi alla cifra finale di 3,5 milioni di euro. Una cifra che peraltro Beppe Marotta si è dichiarato pronto ad investire, visto che il giocatore serve a Massimiliano Allegri per completare la sua rosa.

Tecnica e imprevedibilità fanno di Cuadrado un giocatore importantissimo, sia per il Campionato di serie A sia per la Champions League. Non per nulla la scorsa stagione, nel derby decisivo, segnò il goal della svolta che permise alla Juve non solo di vincere, ma di continuare a vincere anche nelle partite successive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here