Inter, Mancini chiede chiarezza alla Società. Urge un confronto con Thohir

0
157

mancini thohirRoberto Mancini e l’Inter: “Ho un contratto, se non vado più bene alla Società tolgo il disturbo. Devo parlare con Thohir”

Conferenza stampa di Roberto Mancini prima di SassuoloInter. Non mancano le sorprese e le battute ad effetto da parte del tecnico di Jesi, che si toglie anche qualche sassolino dalle scarpe. Punto primo: se non vado più bene alla Società stracciamo il contratto e tolgo il disturbo. Importante e allusivo il fatto che non se ne starebbe certamente a casa a spese dell’Inter. In quanti avrebbero fatto questa affermazione? Comunque sia urge chiarezza da Thohir, con il quale a breve ci sarà un chiarimento sugli obiettivi futuri.

Sulle dichiarazioni di Handanovic (sempre più probabile il suo trasferimento in Premier League) e Jovetic non c’è molto da dire: la Champions manca a tutti noi e Jo-Jo doveva e poteva fare di più per la causa nerazzurra. Da uno con le sue potenzialità ci si aspettano almeno 15 gol e una ventina di assist. Due parole anche su Ibrahimovic: uno così fa ancora oggi la differenza. E non manca una punta di rimpianto verso il suo pallino Yaya Touré, che difficilmente lascerà il City per sbarcare all’ombra della Madonnina.

Scherzetto finale al momento di stilare la formazione di domani: un nutritissimo gruppo di giovanissimi della Primavera scenderà in campo contro gli emiliani. Motivo: “devo valutare le reali potenzialità di questi ragazzi anche in previsione dell’Europa League..” Ma al momento dei saluti il Mancio svela la vera formazione che affronterà il Sassuolo. Sorrisi generali conditi da una battuta (grosso sassolino…) sulla sua presunta condanna seguita dall’assoluzione per il crac della Img Costruzioni.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here