Inter: l’ombra di Moratti sulla trattativa con cinesi.

0
129

Inter Moratti CinesiIn attesa delle firme, emergono dettagli inediti della trattativa che consegnerà l’Inter ai Cinesi. Il grande artefice sarebbe Massimo Moratti. Ecco perché.

Rivoluzione cinese in 40 giorni. Dopo lo sbarco a milano 23 aprile, vigilia di Inter-Udinese, Thohir era sicuro di conservare la maggioranza e la presidenza del club, cedendo ai cinesi il 20% del club. Un mese e mezzo dopo i cinesi hanno in mano l’Inter e dalle stanze segrete della trattativa rimbalza un’indiscrezione clamorosa. La quota spettante a Thohir potrebbe ulteriormente assottigliarsi da 30 a 20%, favorendo così un’uscita a breve dell’indonesiano e dei suoi manager.

Un piccolo colpo di stato in seno all’Inter, il cui artefice potrebbe essere proprio Massimo Moratti. Le dichiarazioni della moglie a mezzo stampa, d’altra parte, lasciano poco spazio alle interpretazioni. Tra Massimo Moratti ed Erick Thohir il feeling, se mai fosse scattato, sarebbe già finito.

A favorire la scalata dei cinesi ci sarebbe proprio Moratti, ormai convinto che l’Inter avesse bisogno di qualcosa di diverso, probabilmente di migliore. Thohir non ha capito l’ambiente. E’ questa la critica che viene mossa all’attuale presidente nerazzurro, che domani non sarà in Cina insieme alla delegazione nerazzurra per la storica firma coi cinesi.

Intanto i tifosi nerazzurri cominciano a sognare. Il prossimo mercato sarà ancora condizionato dalla precedente gestione, ma dimostrando buona volontà nel tenere fede alla parola data, la nuova proprietà potrà rinegoziare con la Uefa i termini del fai play finanziario. E a quel punto l’Inter potrebbe tornare assoluta protagonista del calciomercato, come non accadeva da anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here