Dalian Atkinson scompare a 48 anni per una pistola taser

0
187

dalian atkinson

Dalian Atkinson, l’ex bomber dell’Aston Villa che ha giocato tra le schiere del Manchester City, è morto ieri a Telford, località situata ad ovest di Birmingham, a causa di una pistola taser. La scarica, che ha paralizzato il giocatore, lo ha mandato in arresto cardiaco!

NEWS-Una fine tragica e che ha anche dell’incredibile! Ieri sera l’ex attaccante Dalian Atkinson, che ha giocato tra le file del Manchester City e di squadre come la Real Sociedad, il Metz e lo Sheffield, è morto nella notte a 48 anni dopo essere stato colpito dalla scarica di una pistola taser usata dalla polizia per immobilizzarlo.

L’episodio è accaduto a Telford, una località situata ad ovest di Birmingham, dove in seguito ad una segnalazione, la polizia del West Mercia è intervenuta alle due di notte nei pressi dell’abitazione del padre di Atkinson, l’85enne Ernest, dopo che l’ex giocatore, in evidente stato confusionale, stava bussando alle porte dei vicini lamentandosi di essere un barbone.

Dalian Atkinson: il padre “Era molto agitato, beveva alcol e prendeva droghe.”

Gli agenti hanno bloccato l’ex attaccante in strada, poi gli hanno sparato con il taser per impedire la fuga. Tuttavia, qualcosa dev’essere andato storto, perché l’uomo è andato in arresto cardiaco e, poco dopo, è morto in ospedale.

Una commissione indipendente sta indagando ora sul caso, che molto probabilmente riaccenderà le polemiche in Inghilterra sull’uso di un’arma che, nonostante sia stata presentata come più innocua di una pistola, ha già fatto numerose vittime.

Solo negli Stati Uniti, stando al rapporti di Amnesty International, tra il 2001 e il 2012 ci sono stati più di 500 decessi dovuti all’uso della pistola taser. Inoltre, alcuni stanno anche valutando di introdurre norme più restrittive, questo in risposta alla preoccupazione che sta crescendo in merito alla scarsa sicurezza di questi strumenti.

Parlando di Dalian Atkinson, il padre lo ha descritto come “molto agitato”. Con tutta probabilità, al momento del fermo, l’ex bomber dell’Aston Villa era sotto l’effetto dell’alcol e delle droghe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here