Contestazione De Laurentiis: striscioni offensivi per le strade di Napoli

0
321

Contestazione a De LaurentiisScritte offensive in tutti i luoghi simbolo di Napoli, contro il presidente azzurro. Dopo la cessione di Gonzalo Higuain la città sembra una polveriera: crollo abbonamenti, San Paolo disertato anche per l’amichevole contro il Monaco.

Esplode la contestazione a De Laurentis a Napoli. ADL aveva preferito evitare di esporsi troppo in occasione dell’amichevole contro il Nizza. Nessuna sfilata sul terreno di gioco e nessuna contestazione al suo indirizzo. Appuntamento solo rimandato di qualche giorno, perché Napoli è una polveriera ed i tifosi non sono ancora riusciti a metabolizzare la cessione di Gonzalo Higuain. E poco importa se la Juventus ha pagato la clausola rescissoria mettendo con le spalle al muro il Napoli. I supporter non tengono conto neppure della volontà del giocatore di cambiare aria. Il responsabile è stato individuato e risponde al nome di Aurelio De Laurentiis.

Contestazione a De Laurentiis: striscioni offensivi e volgari nei luoghi simbolo di Napoli

Questa mattina il presidente ha trovato davvero un brutta sorpresa al suo risveglio. De Laurentiis ha scoperto una città completamente tappezzata di striscioni volgari ed offensivi nei suoi confronti. Il gruppo Quartieri Spagnoli, fazione rappresentativa del tifo napoletano, ha scelto luoghi simbolo per manifestare la propria indignazione nei confronti del Presidente. Gli striscioni, sono comparsi in via Salvator Rosa, in piazza Municipio e sulla Galleria Vittoria. Tutti luoghi simbolo di Napoli.

Del resto, negli ultimi tempi a Napoli regna l’indifferenza. Abbonati col contagocce e tanti tifosi delusi per la vicenda Higuain. Il popolo partenopeo si sente tradito dal Pipita ad anche da De Laurentiis, evidentemente. L’accusa che viene mossa al presidente, è quella di aver inserito una clausola rescissoria nel contratto di Gonzalo Higuain. Pochi intimi si ritroveranno domenica sera sugli spalti per il test match contro il Monaco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here